Share Poll

Poll link

500 px
350 px
250 px
Preview

widget preview:

Width - px Height - px

Close preview
! You are using a non-supported browser Your browser version is not optimised for Toluna, we recommend that you install the latest version Upgrade
Our Privacy Notice governs your membership of our Influencer Panel, which you can access here. Our website uses cookies. Like in the offline world, cookies make things better. To learn more about the cookies we use, check out our Cookies policy.

Infographics Click to show more
35% 1735 votes
65% 3184 votes
4919 people voted
Sì, penso che questo sia un aspetto molto importante,... 2713 votes

Sì, penso che questo sia un aspetto molto importante, dovremmo cambiare le nostre abitudini e diventare consumatori più consapevoli
55%
Sì, penso che questo sia un aspetto molto importante, dovremmo cambiare le nostre abitudini e diventare consumatori più consapevoli
Non ci avevo pensato prima, ma quest'anno mi impegnerò di... 722 votes

Non ci avevo pensato prima, ma quest'anno mi impegnerò di più
15%
Non ci avevo pensato prima, ma quest'anno mi impegnerò di più
No, la mia ipotesi è che facciamo questi regali solo una... 718 votes

No, la mia ipotesi è che facciamo questi regali solo una volta all'anno e io compro solo quello che la persona vuole ricevere
15%
No, la mia ipotesi è che facciamo questi regali solo una volta all'anno e io compro solo quello che la persona vuole ricevere
No, di solito do contanti invece di regali 220 votes

No, di solito do contanti invece di regali
4%
Non ci scambiamo i regali di Natale 437 votes

Non ci scambiamo i regali di Natale
9%
Altro - scrivi nella sezione commenti qui sotto 109 votes

Altro - scrivi nella sezione commenti qui sotto
2%
Copied to clipboard
G9255034x

G9255034x

  Scambiarsi dei pensieri rispettando l'ambiente e sostenere l'economia locale rende sicurament
magi47

magi47

  non spendo molto per regali. Ho privilegiato prodotti alimentari ed oggetti confezionati da me: ricami, pantofole, simboli natalizi con materiali anche di riciclo. Poca spesa, tanti pensierini
M5087965l

M5087965l

  Penso che sia molto importante sostenere le piccole imprese..ma è anche vero che oggi si tende sempre di più al risparmio
renedrive

renedrive

  E' sempre simpatico vedere che la "risposta di convenienza" vince sempre in questi sondaggi. Nessuna vuole confermare di non avere nessun riguardo dell'ambiente e spesso nemmeno della propria salute. Sondaggi ben fatti invece, dove magari l'argomento ecologico o etico è minimamente celato, non del tutto chiaro, forniscono sempre la reale situazione sociale, che è ben diversa. L'ecologia e l'etica è interesse di pochi, di una minoranza, anche se in leggero aumento. A poco quindi servono sondaggi come il presente, sondaggi dove la risposta di convenienza è ben chiara ed è chiaro che forniranno un falso senso della realtà. La povertà non lascia spazio ad etica ed ecologia, e la povertà è in continuo aumento. La pressione mediatica consumistica non lascia spazio ad etica ed ecologia, e questa pressione è continua. La società schizofrenica che abbiamo creato e in cui scegliamo di vivere non lascia spazio ad etica ed ecologia, e non accenniamo minimamente a volerla cambiare, anzi, di questi tempi, non vediamo l'ora di tornare al "normale", alla schizofrenia di tutti i giorni. La cultura perlopiù fatta da moti egoici, da pregiudizi di intolleranza e razzismo e l'ignoranza, intesa come mancanza di informazioni precise sul mondo che viviamo, non lascia spazio ad etica ed ecologia, soprattutto perché molti non vedono un diverso modo possibile di vivere, assuefatti alla cultura sociale attuale non vediamo altri modi di vivere e non ce ne interroghiamo nemmeno dell'eventuale possibilità o esistenza. Con questi presupposti il Natale è da molto, e sarà ancora per molto, un occasione di consumismo perlopiù non etico e nemmeno ecologico. Si può anche provare a regalare ad un giovane che si aspetta un nuovo smartphone o tablet un oggetto di legno ed il risultato sarà solo di aumentare la quantità di spazzatura non riciclata che caratterizza la nostra società. Possiamo provare a regalare una lettura a chi magari non è molto abituato a leggere, tanto per cambiare, ma invece di regalare una lettura elettronica e dare un senso a smartphone e tablet già presenti sul mercato ed evitare ulteriore danno ecologico spesso preferiamo incentivare la morte di piante, anche secolari, per produrre carta, per stampare libri che finiscono per essere regalati a persone che, bene che vada, li parcheggeranno su scaffali o che altrimenti finiranno anche loro ad aumentare la quantità di rifiuti. Delle buone intenzioni siamo pieni, e in questi sondaggi le vediamo chiaramente, ma la pratica è cosa diversa. Non basta dare la risposta più politicamente corretta ad un sondaggio, nulla conta tranne l'azione.
M.F.C.

M.F.C.

  Sicuramente questo è un aspetto importante, ce la sto mettendo tutta ma a volte con un piccolo budget non si riesce... il made in Italy costa

You’re almost there

In order to create content on the community

Verify your Email / resend
No thanks, I’m just looking

OK
Cancel
We have disabled our Facebook login process. Please enter your Facebook email to receive a password creation link.
Please enter a valid Email
Cancel
We're working on it...
When you upload a picture, our site looks better.
Upload